MADE Artis Comunicatio

via larga 25 - 40124 Bologna - Italy

IL PRIMO RAPPORTO SUL MERCATO DEGLI ARTISTI ITALIANI DAL 2015 AL 2018 NELLE ASTE

April 23, 2019

 

Le vendite all'asta d'arte italiana del dopoguerra e contemporanea sono aumentate dopo due anni di declino; questo il primo e più evidente dato che emerge dal rapporto ArtTactic appena pubblicato sull'argomento.

Dopo due anni di vendite in calo, le vendite di aste d'arte italiane a Sotheby's, Christie's e Phillips hanno invertito la tendenza negativa dello scorso anno, con il 5,6% in più di vendite da $ 174 milioni nel 2017 a $ 183,9 milioni, nonostante un calo dell'11% dei lotti offerti per lo stesso periodo. Parte del motivo potrebbe risiedere nella decisione dell'Italia nell'agosto 2017 di allentare le rigorose normative sull'esportazione di arte del paese, sollevando le restrizioni sulle regole di esportazione per le opere d'arte prodotte dagli artisti deceduti negli ultimi 70 anni. Si prevede che questo potrebbe liberalizzare il mercato delle opere degli artisti del dopoguerra.

 

 

 

Altro dato interessante è che Londra acquisisce importanza mentre le vendite di New York subiscono un calo del 62% nel 2018; dato che andrà riconsiderato in vista della Brexit.

Nel 2015, le vendite all'asta di arte post-bellica e contemporanea a New York hanno rappresentato un terzo del valore delle vendite di opere d'arte italiane, con un fatturato di $ 113,9 milioni. Tuttavia, lo scorso anno solo $ 21,8 milioni nelle vendite di arte italiana hanno attraversato New York, rappresentando meno del 12% del totale. In confronto, il ruolo di Londra in questo mercato si è rafforzato nello stesso periodo (le vendite sono aumentate del 43%), con una quota di mercato in aumento dal 54% nel 2015 al 68% nel 2018.

 

 

Questa tendenza è stata principalmente innescata dalla strategia di Christie's e Sotheby di concentrarsi su Londra come centro per vendere l'arte italiana del dopoguerra, con le vendite di Christie's London in crescita del 55% del valore delle vendite dal 2017 e Sotheby's del  21%, mentre New York ha visto un calo del 91% per Christie's e del 54% per Sotheby's durante lo stesso periodo. Una tendenza simile è stata osservata per l'arte italiana del dopoguerra nelle vendite serali e giornaliere di Phillips.

 

Questo in estrema sintesi quanto pubblica ArtTactic sul suo rapporto, per ragioni di diritto d'autore non possiamo pubblicare oltre, ne lo riteniamo giusto. Ma se volete approfondire l'argomento, ecco il link con cui comprare il Report integrale al prezzo di € 195,00 più iva

 

 

 click here

 

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

 

 

 

 

 

Please reload

Featured Posts

BIENNALE D'ARTE DI VENEZIA: ECCO TUTTI I 79 ARTISTI PRESENTI

April 22, 2019

1/9
Please reload

Recent Posts