MADE Artis Comunicatio

via larga 25 - 40124 Bologna - Italy

I 200 TOP COLLECTOR D'ARTE DEL 2017 SECONDO ARTNews

January 12, 2018

 
 
La rivista ARTNews pubblica il suo report sui migliori collezionisti del mondo nel 2017 compreso il record di Basquiat e Anicka Yi della Whitney Biennial - includono nuovi arrivati ​​come Laura Arrillaga-Andreessen, fondatrice del Centro di Filantropia e Società Civile dell'Università di Stanford e suo marito, Silicon Valley VC Marc Andreessen, comico e appassionato di arte Chicano Cheech Marin e il finanziere iraniano Mohammed Afkhami. E il magnate dei media David Geffen è tornato!
 
 
Il club dei collezionisti d'arte di vertice è un ambiente curioso e contraddittorio. In un'epoca in cui alcuni danno sfoggio di collezioni stupende con aperture di nuovi musei privati ​​e rivelano le loro acquisizioni con grande clamore, ce ne sono altri i cui nomi non appariranno mai in una lista come questa di Art News e quindi va presa con un certo disincantato distacco - perché non vogliono nessuno al di fuori della loro cerchia ristretta.
 
 
Ecco perché ha lasciato tutti sorpresi quando Yusaku Maezawa ha postato su Instagram il dipinto di Jean-Michel Basquiat che ha acquistato per $ 110 milioni da Sotheby's a maggio. Non lo ha fatto, come molti altri in passato, bisbigliando  tra colleghi collezionisti e non ha nemmeno concesso notizie esclusive al New York Times o al Wall Street Journal. Lo ha rivelato - proprio così - a chiunque abbia guardato una delle piattaforme di social media più popolari al mondo.

 

 

Il Grand Tour della scorsa estate - con tappe alla Biennale di Venezia, Documenta 14, Skulptur Projekte Münster e Art Basel - ha tenuto impegnati i collezionisti. Estrellita Brodsky, ad esempio, ha acquisito il lavoro di Vlassis Caniaris, un artista greco degli anni '60 vista a Documenta. Ad Art Basel, ha acquistato un pezzo di Harvey Quaytman, del 1984. Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, Karen e Christian Boros e Goldberg hanno acquistato opere di Katja Novitskova, che ha esposto nel padiglione estone della Biennale di Venezia. E i pezzi di Anne Imhof, vincitore del prestigioso Golden Lion Award della Biennale per il padiglione tedesco, sono andati alla collezione della famiglia Rubell e Walter Vanhaerents.

 

Estrellita Brodsky

 

Molto interessante è l'accresciuto ruolo degli "ispiratori" o se preferiamo dei consiglieri a cui si affidano i grandi collezionisti; per esempio per quanto riguarda le influenze formative tra i collezionisti, Rebecca e Martin Eisenberg hanno attribuito al commerciante ed esperto Jack Tilton, scomparso a maggio, "una grande ispirazione" che ha insegnato loro "come guardare l'arte, dove trovare arte e come costruire una collezione. Altri invece si sono ispirati a scelte del tutto personali; eccoli in lista:

 

Vedi la lista 

 

 

Alcuni collezionisti hanno seguito le indicazioni ed ispirazioni di importanti consulenti come Agnes Gund per Brodsky e JK Brown, il cui successo più grande quest'anno è arrivato quando ha venduto un dipinto di Roy Lichtenstein a Steven Cohen per $ 165 milioni e ha dedicato parte dei proventi per avviare un fondo di giustizia criminale. Maurice Marciano, che ha recentemente aperto un museo privato a Los Angeles con suo fratello Paul, ha riconosciuto meriti ad un altro collezionista vicino: Eli Broad, che due anni fa ha lanciato Broad, il suo museo privato a Los Angeles. Il primo pezzo che Marciano aveva mai acquistato era un monocromo blu di Yves Klein, nel 1989. Ce l'ha ancora. Quello che è scappato? Un grande dipinto di parole di Christopher Wool gli è stato offerto qualche anno fa.

 

monocromo blu di Yves Klein

 

Il nome di Jeff Koons è stato citato da diversi collezionisti tra gli intervistati. Il suo One Ball Total Equilibrium Tank (Spalding Dr. J 241 Series) , 1985, è stato il primo acquisto storico di Dakis Joannou, uno dei collezionisti più prodigiosi di Koons. Ma per alcuni dei nostri collezionisti della "Top 200", Koons è stato quello che se l'è cavata. Anita Zabludowicz si è lamentata affermando "tutti i Koons che volevo comprare - c'erano così tante opportunità, ma a mio marito non piacevano". (Ha aggiunto che ha perso anche Jean-Michel Basquiat, anche se il rivenditore Tony Shafrazi le aveva offerto l'opportunità" i migliori "nel lontano 1992, quando aveva appena iniziato a collezionare". Non capivo [il lavoro] e ci impediva di acquisirli ".

 

Dakis Joannou

 

Edward Minskoff ha definito i suoi acquisti di opere di Koons, tra cui il suo Balloon Rabbit (Red) , 2005-10, attualmente installato nella hall del 51 Astor Place a New York, come pietra angolare della sua collezione. Questo mette Koons in buona compagnia, come altre importanti acquisizioni di Minskoff includono Wounded Animal di Jackson Pollock (1943), un gruppo di opere figurative e astratte di Willem de Kooning e 19 pezzi di Pablo Picasso, inclusa la sua scultura in bronzo La guenon et son petit (1951 ). 

 

 Koons, tra cui il suo Balloon Rabbit (Red) , 2005-10

 

Tutti i collezionisti hanno un cuore, che alle volte sanguina per una occasione perduta e che di tanto in tanto gli torna alla memoria, Brodsky dice di se che non ce non ha molte "ferite", ma aggiunge: "Io penso a loro di tanto in tanto". Sulla sua lista delle occasioni mancate: Lucio Fontana ("prima che fosse riconosciuto"), un oro Yves Klein e un'opera di Mira Schendel. Per Ronald Lauder, è uno che ha un ripianto recente: un'opera del 17 ° secolo in una vendita dei Tesori a Sotheby's come una "coppa d'argento d'argento a forma di pacco tedesco nella forma del cervo a sessantasei punti", sfumata per lui nel 2016.

 

 Fernand Leger Composizione (The Typographer) , 1918-19

 

Ma per queste delusioni alle volte c'è rimedio, perchè a volte, tornano indietro. Il fratello di Lauder, il noto collezionista di cubismo Leonard Lauder, ha detto di aver esitato sull'acquisto del quadro di Fernand Leger Composizione (The Typographer) , 1918-19, e fu acquistato da un altro collezionista. Anni dopo, tuttavia, è tornato sul mercato e l'ha fatto suo.

 

 

 

Please reload

Featured Posts

BIENNALE D'ARTE DI VENEZIA: ECCO TUTTI I 79 ARTISTI PRESENTI

April 22, 2019

1/9
Please reload

Recent Posts